Ciclismo

In bicicletta al Monte Korada


Una salita pittoresca e moderata alla cresta di Kanalski Kolovrat e alla cima del monte Korada da dove si possono ammirare la catena montuosa delle Dolomiti, le Alpi Carniche, le Alpi Giulie con i monti Triglav, Golaki e Snežnik, se fa bel tempo.
Guidate dal villaggio di Plave lungo la riva destra del fiume Isonzo verso il villaggio di Ložice. Subito dopo svoltate a sinistra attraverso il sottopasso della ferrovia e poi a destra lungo la strada asfaltata che costeggia la stazione ferroviaria di Plave. Oggigiorno ci sono solo pochi utenti di questa stazione ferroviaria, tuttavia, era piuttosto affollata perché le donne della regione di Goriška brda viaggiavano in treno nella regione della Gorenjska e fino alla città di Lubiana per vendere i loro frutta. Raggiungete la strada Plave–Vrtače e salite lungo il torrente cristallino Zamedvejski potok. Proprio davanti al primo tornante noterete i ruderi del vecchio mulino. Questo torrente è rinomato per le sue meravigliose piscine e la grotta Divja jama. Attraversate la frazione di Zamedveje e raggiungendo la fine della frazione, iniziate a seguire la graduale salita di ghiaia. Quando arrivate alla frazione Vrtače, al tornante dove il sentiero dal villaggio di Plave si unisce a questa strada, noterete un serbatoio d'acqua con un abbeveratoio e un rubinetto dove potete fermarvi e rinfrescarvi sulla panchina. Un po' più in alto, tornate su una strada asfaltata e seguitela fino al ristorante Na skednju dove potete rinfrescarvi con gustosi piatti locali e godervi delle viste meravigliose. Superati i tornanti sopra la frazione di Vrtače, raggiungete in breve la cresta del Kanalski Kolovrat da cui si gode di una splendida vista sulle montagne. Continuate a sinistra. Giunti al Sacrario dei Partigiani sulla destra, iniziate a seguire la segnaletica fino al rifugio. Da lì, dovete solo pedalare o camminare per gli ultimi metri fino a raggiungere la cima del monte Korada. Il monte era un luogo importante per le tradizioni degli antichi credenti. Si possono ancora notare i resti delle postazioni militari fortificate sul fronte isontino che furono visitate anche dal re italiano Vittorio Emmanuele III durante la Prima guerra mondiale. Oggi la vetta rappresenta uno dei sei punti della rete geodetica nazionale di ordine zero. Proseguendo ulteriormente lungo il sentiero, noterete la Chiesa di Santa Gertrude. Per arrivare al punto di partenza, dovete scendere in direzione d'ascesa o lungo la strada asfaltata verso i villaggi di Vrhovlje e Plave. In questo caso, passerete per le rovine della fattoria più alta sotto il monte Korada - Kobalar - e vi godrete di una splendida vista sulla regione di Goriška brda (Collio sloveno).

 

La strada sterrata dalla frazione Zamedveje alla frazione Vrtače non è trafficata ed è circondata dalla foresta. D'estate offre ombra anche nelle ore più calde della giornata, mentre d'inverno offre sole e riparo dalla bora.

Potete trovare ristoranti nel villaggio di Plave, nella frazione di Vrtače e sulla cima della montagna. Questo tour è adatto anche per quelli che usano le bici elettriche

distanza
20,4 km
elevazione
727m
tempo
3h 40min
difficoltà
2/3