Il sentiero della pace

Il Sentiero della pace collega territori, persone ed un ricco patrimonio culturale e naturale lungo l'allora Fronte isontino. Ricorda tutti coloro che hanno sofferto nel periodo della 1. guerra mondiale ed ammonisce perche le guerre non accadano piu. Soprattutto, incoraggia i valori della pace e le occasioni per uno sviluppo comune.

Il Fronte ha lasciato dietro a se numerosi resti che con l'auito di vari enti ed associazioni sono esemplarmente conservati e curati. I cimiteri militari, le caverne, le trincee, gli ossari, le cappelle, i sacrari, i musei all'aperto ed altri monumenti rappresentano un importante patrimonio materiale ed immateriale della storia europea. Oggi con le loro testimonianze, stati d'animo e storie reppresentano la spina dorsale del Sentiero della pace dalle Alpi Giulie all'Adriatico.

Il Sentiero e segnato in modo unitario, adatto ad escursionisti e ciclisti. Nei confronti dei siti piu grandi l'accesso e possibile anche con automobili ed autobus. Il Sentiero della pace e una scelta adeguata per tutti coloro che desiderano trascorrere attivamente il tempo libero, vivere impresionanti vedute e belleze della natura, conoscere la storia e la cultura, incontrare la gente del luogo, sprerimentarne la vita attuale ed assiggiare la bonta locali.

Si consigliano visite guidate con le guide turistiche locali.                      


Parco commemorativo di Prižnica 

La Prima guerra mondiale ha lasciato numerosi resti nel paesaggio lungo l'Isonzo. I cimiteri militari, le caverne, le trincee, i monumenti, i musei all'aperto ed altre testimonianze rappresentano un importante patrimonio storico che fa parte del Sentiero della pace dalle Alpi all'Adriatico; questo sentiero passa anche attraverso il territorio comunale di Kanal ob Soči (Canale d'Isonzo).Il primo tratto del Sentiero della pace scorre lungo la dorsale del Kolovrat, il secondo lungo la sponda sinistra dell'Isonzo, collega inoltre il Parco commemorativo di Prižnica ed il museo all'aperto di Vodice.

Pot miru Kota 383 (10 of 93) Pot miru Kota 383 (22 of 93) Pot miru Kota 383 (47 of 93)Pot miru Kota 383 (20 of 93)

  

Il museo all'aperto Vodice

L'area, comprendente numerose caverne e trincee, e' organizzata come museo all'aperto. in cima di Vodice e' collocato un mausoleo in onore del generale italiano Maurizio Ferrante Gonzaga. Volle essere sepolto nel luogo dove durante la 1. guerra mondiale erano morti i suoi soldati. A causa dell'inizio del secondo conflitto mondiale il mausoleo non venne terminato, per questo il generale non vi fu mai sepolto.

Vodice (4 of 22)

Attraverso il parco commemorativo di Prižnica e Vodice puoi prendere uno dei nostri guide (con previa notifica)

  • David Pipan - 00386 41 541 868
  • Matej Šuligoj - 0038641 057 023
  • Centro visitatori »il Sentiero della pace« (Kobarid) – 00386 (0)5 389 01 67

 

 

Altri punti importanti sul via di pace nell comune Kanal ob Soči sono:

  • Globočak - una delle piu' importanti cime italiane fortificate sulla cresta Kolovrat nel periodo del fronte isontino. Offre un'ottima visuale sulla valle dell'Isonzo e dell' Altopiano di Banjšice. I percorsi per escursionisti passano accanto numerosi resti di quel periodo.
    Kaverna, Globočak
     
  • Korada (St. Genderca) - L'esercito italiano fortificato questa cima strategica e la utilizzo' per le postazioni do osservazione e di artiglieria. Santa Geltrude e' annunciatrice del lavoro primaverile all'aria e patrona della chiesa sotto la cima del Korada. La chiesa, citata per la prima volta nel 1523, venne distrutta durante la 1. guerra mondiale e quindi ricostruita.

Sv. Gendrca

  • Collezioni private (Collezione di Franc Jerončič a Melinki, Collezione "Pri Jugovih" a Avšje, Collezione 1914-1917 a Kanal, Lukčeva casa a Kambreško)

 muzej Avšje B02C7633-D16B-4CA3-A711-2017AB98FB37-1068E942-C3F6-40AA-99E4-5014F0FCB8A8 Muzejski vlak (1 of 92) luk__eva1 Vrh Korada IMG_0689 lukčeva8

 

Prospetto

 Mappa