Parkeljni

I parkeljni sono delle creature mitologiche conosciute anche come il diavolo o il demone e spesso accompagnano San Nicola. Il buon San Nicola si porta quindi appresso anche i suoi antagonisti per seminare un po' di paura che serve da monito per tutti i bambini cattivi.

La tradizione dei parkeljni (chiamati Krampus in altre parti di Europa) è molto antica nella zona di Kanal. Branko Žnidarčič, esperto di usanze carnevalesche, menziona un parkeljn a grandezza naturale che si trova nel seminterrato della chiesa di Stara Gora. In passato, racconta, non erano solo i parkeljni che accompagnavano San Nicola. Alcune madri imitavano il rumore dei parkeljni facendo tintinnare le catene intorno alla casa per spaventare i bambini alla vigilia della festa di San Nicola. Dalle nostre parti, tuttavia, non era usanza che i parkeljni andassero mascherati in costumi in giro a spaventare da casa a casa.

Branko ebbe l'idea per la creazione della maschera del parkeljn dopo aver visitato una sfilata dei parkeljni a Podkoren vicino a Kranjska Gora. Così, nel 2016, furono create le prime maschere originali dei parkeljni, che vennero presentate nella sfilata di Kanal nel dicembre dello stesso anno. Come vuole la tradizione della produzione di maschere di Lig, anche la maschera del parkeljn è realizzata in rame e alluminio. Vi sono aggiunte le corna, i denti aguzzi e una folta peluria. La maschera non è dipinta come la maschera del parkelj, che fa parte della tradizionale sfilata del carnevale di Lig. In tal modo è possibile ammirarne l'unicità della lavorazione e l'effetto terrificante che aumenta con la luce artificiale. Il costume del parkelj è cucito unendo diversi tipi di pelli di animali oppure i pezzi di pelle vengono direttamente cuciti sull'abito. La realizzazione della maschera richiede da 65 a 75 ore di lavoro, il vestito altre 15-20 ore. Da considerare che tre persone sono coinvolte nella cucitura del vestito contemporaneamente.

Branko vorrebbe perfezionare l'aspetto futuro del parkelj aggiungendo zoccoli e altri dettagli. Vorrebbe includere nella sfilata anche il costume della “vecchia cattiva” che porta sulla schiena un cesto pieno di bacchette e vi getta dentro i bambini cattivi, nella mano tiene invece un cestino pieno di noci e altre prelibatezze che distribuisce ai bambini poveri.

Miklavž in Parkeljni - Kanal 05.12.16 (16 of 76)Miklavž in Parkeljni - Kanal 05.12.16 (38 of 76)Miklavž in Parkeljni - Kanal 05.12.16 (45 of 76)Miklavž in Parkeljni - Kanal 05.12.16 (19 of 76)